La missione cinese Chang'e-5 ha restituito campioni dalla luna alla terra

Dal 1976 sono atterrati i primi campioni di roccia lunare ritornati sulla Terra. Il 16 dicembre, la sonda cinese Chang'e-5 ha riportato indietro circa 2 chilogrammi di materiale dopo una rapida visita sulla superficie lunare.
E-5 è atterrato sulla luna il 1 ° dicembre e si è sollevato di nuovo il 3 dicembre. Il tempo della sonda è molto breve perché è alimentato a energia solare e non può resistere alla dura notte di luna, che ha una temperatura fino a -173 ° C. Il calendario lunare dura circa 14 giorni terrestri.
"Come scienziato lunare, questo è davvero incoraggiante e sono sollevato dal fatto che siamo tornati sulla superficie della luna per la prima volta in quasi 50 anni." ha detto Jessica Barnes dell'Università dell'Arizona. L'ultima missione per restituire campioni dalla luna è stata la sonda sovietica Luna 24 nel 1976.
Dopo aver raccolto due campioni, prendi un campione da terra, quindi prendi un campione da circa 2 metri sotto terra, quindi caricali nel veicolo in ascensione, quindi decolla per rientrare nell'orbita del veicolo della missione. Questo incontro è la prima volta che due veicoli spaziali robotici hanno un attracco completamente automatizzato al di fuori dell'orbita terrestre.
La capsula contenente il campione è stata trasferita alla navicella di ritorno, che ha lasciato l'orbita lunare ed è tornata a casa. Quando Chang'e-5 si è avvicinato alla terra, ha rilasciato la capsula, che è saltata fuori dall'atmosfera alla volta, come una roccia che salta sulla superficie di un lago, rallentando prima di entrare nell'atmosfera e dispiegare un paracadute.
Infine, la capsula è atterrata nella Mongolia Interna. Parte della polvere lunare sarà immagazzinata presso l'Università Hunan di Changsha, in Cina, e il resto sarà distribuito ai ricercatori per l'analisi.
Una delle analisi più importanti che i ricercatori eseguiranno è misurare l'età delle rocce nei campioni e il modo in cui sono influenzate dall'ambiente spaziale nel tempo. "Pensiamo che l'area in cui è atterrato Chang'e 5 rappresenti uno dei flussi di lava più giovani sulla superficie della luna", ha detto Barnes. "Se riusciamo a limitare meglio l'età dell'area, allora possiamo stabilire vincoli più severi sull'età dell'intero sistema solare".


Tempo post: Dec-28-2020